Perché la cellulite si sviluppa

La cellulite è un disturbo molto diffuso, alcuni esperti ritengono che più del 50% delle donne ne soffrano, anche se in stadi differenti e con diversi livelli di gravità. Trovare le cause della cellulite non è sempre semplice, perché i fattori coinvolti sono numerosi.

Cause endogene
Guardando le caratteristiche di alcune pazienti colpite dalla cellulite è facile comprendere che le cause in molti casi sono di tipo endogeno; infatti soffrono di questo disturbo persone normopeso, magre, grasse o obese, giovani, adolescenti, con qualche anno in più. La stragrande maggioranza delle persone affette da cellulite sono però donne, per questo motivo gli esperti si sono subito rivolti a problematiche correlate al sesso. In effetti le principali cause della cellulite sono legate ad una particolare sensibilità all’azione degli ormoni femminili, e infatti molte donne si scontrano con la cellulite in particolari periodi della vita, come la pubertà o la pre menopausa. Anche l’ereditarietà gioca il suo ruolo: chi ha in famiglia donne che soffrono di cellulite può avere un rischio doppio di essere afflitto dal disturbo.

Comportamenti
Anche se alcuni fattori endogeni possono aumentare di molto il rischio di contrarre la cellulite, ci sono dei comportamenti che possono facilmente essere indicati come cause del problema. Una vita sedentaria, la muscolatura flaccida e poco sviluppata, l’accumulo di adipe, una dieta sregolata, sono tutti elementi che possono portare la cellulite ad aggravarsi molto rapidamente. Anche indossare abiti molto stretti, o i tacchi alti, fumare, bere molti alcolici, sono tutti comportamenti che influiscono fortemente sulle probabilità di essere afflitti dagli inestetismi correlati con la cellulite.

La dieta
L’alimentazione gioca un ruolo molto importante nella prevenzione contro la cellulite, perché una dieta sregolata, ricca di grassi saturi, zuccheri semplici e sale, è una delle principali cause della cellulite. Per evitare di far aggravare la cellulite è importante evitare i cibi salati, come salumi o formaggi stagionati; piuttosto che utilizzare grandi quantità di sale conviene utilizzare erbe aromatiche fresche o secche, che aggiungono sapore senza causare danni alla salute. Più frutta e verdura, cereali integrali, legumi e prodotti freschi sono tutti comportamenti da favorire.

L’accumulo di grasso e la ritenzione idrica
La cellulite tende a portare alla degenerazione del tessuto sottocutaneo in alcuni particolari distretti del corpo: cosce, glutei, addome. Nelle stesse zone si accumula l’adipe, soprattutto nelle persone sedentarie; chi soffre di ritenzione idrica è proprio in queste zone che nota degli ispessimenti e deli cuscinetti. La presenza di liquidi in eccesso e di pannicoli adiposi spessi peggiora fortemente la cellulite, che trova terreno fertile dove svilupparsi.

Lascia un commento